Il Trattamento Sanitario Obbligatorio rinchiuderà i nuovi Galileo Galilei?

Che cosa è? Come funziona il Trattamento Sanitario Obbligatorio?

Questo procedimento permette il ricovero forzato di una persona se questa costituisce un pericolo per se stessa o per la società e avviene senza il preavviso dell’interessato…

Un medico del servizio sanitario nazionale può proporre questo trattamento, dopodiché serve una convalida da parte dello psichiatra, a seguito di tale approvazione il sindaco potrà emanare il provvedimento.

Magari Il soggetto rifiuta delle cure e per tutelare la salute pubblica si emana il trattamento sanitario obbligatorio.

Questo video non è per criticare questa legge perché in molti casi è davvero utile.

Io sempre in virtù della libertà di espressione e di pensiero, voglio raccontarvi una storia e spero che vi faccia riflettere…

Mettiamo il caso che c’è un ragazzo, che si chiama Galielo Galiei, e scopre che non è il sole a girare intorno alla terra, ma è la terra a girare intorno al sole.

Allora comincia a raccontarlo ai familiari, comincia a dirlo anche agli amici e ai conoscenti. Solo che la gente lo guarda male e comincia a dire: “Ma questo è matto!”

“Ma Galileo, lo sanno tutti che è il contrario, la scienza sta affermando questo…”

Allora viene deriso a scuola, viene preso in giro, agli allenamenti sportivi gli fanno gli sgambetti, gli fanno un sacco di angherie.

Allora lui, sentendosi incompreso e anche con un po’ di frustrazione del tutto naturale, comincia ad alzare un po’ la voce per provare a spiegare le sue ragioni.

Solo che subisce l’effetto contrario, gli urlano ancora di più contro. E cominciano ad urlare “Ma tu sei un matto, sei un pazzo, forse sei un pericolo per la società”.

E allora lui si arrabbia ancora di più, perché è una società che critica l’altro incondizionatamente senza ascoltare, è una società priva di tolleranza, di rispetto, per chi ha idee diverse… È una società che condanna chi non si uniforma…

Il povero Galileo Galilei è arrivato al limite, non ne può più. Un giorno è talmente arrabbiato che reagisce energicamente agli insulti.

Mettetevi nei suoi panni…  Voi che fareste? Non perdereste la pazienza? Non vi arrabbiereste un pochino? Capita a tutti la giornata in cui uno perde la pazienza e reagisce in maniera energica agli insulti.

Allora il medico propone il trattamento sanitario obbligatorio, e gli dice: ” Ma Sig. Galielo Galilei, ma lei è un pazzo. Cioè lei pensa che dietro al virus dell’apocalisse ci siano degli interessi economici. Lei deve essere ricoverato…”

E allora il nostro eroe, il nostro giovane Galileo comincia anche a dire anche altre cose, tipo:

“Ma cosa centro io con il debito pubblico? Io non l’ho fatto, perché devo pagarlo?”

Allora anche lo psichiatra è d’accordo con il trattamento sanitario obbligatorio.

E gli dice:

“Ma Sig. Galileo Galiei, lei sta affermando cose strane e strampalate, che è la terra che gira intorno al sole e non il contrario, ma la scienza sta affermando che è il sole che gira intorno alla terra.

Chi è lei Galieo Galieli per andare contro la scienza? Ma chi è lei per mettere in discussione l’autorità dei grandi economisti? Chi è lei Sig. Galileo Galilei?”

“Lei è un pericolo per la società, facciamo una cosa, noi la interniamo una settimana senza il suo consenso, le mettiamo un bel microchip sottopelle, le innettiamo qualche sostanza di indubbia validità scientifica per depotenziare le sue facoltà mentali, e anche un po’ di particelle nanotecnologiche per monitorare la sua salute.

Facciamo una cosa anche, mettiamo una bella antenna 5G nella sua città, così se lei non si uniforma con il gregge, noi la spengiamo!”

FERMI TUTTI, FERMI TUTTI!!! Fermi tutti!

Questa è una storia di pura fantasia, puramente inventata per riflettere su alcuni temi…

La mia domanda per voi è: in questo futuro non molto lontano, io direi dietro l’angolo, ci sarà spazio per i nuovi Galileo Galilei?

Ci sarà spazio per persone con un pensiero diverso che non si vogliono uniformare al gregge? Persone coraggiose che sono in grado di affermare che è la terra che gira intorno al sole e non il contrario? Persone che hanno il coraggio di mettere in dubbio la scienza attuale perché non ci può essere una verità assoluta, ma più verità.

Magari due modi di pensare diversi possono essere ugualmente validi e corretti. Non c’è una verità assoluta o una realtà assoluta.

Come vogliamo accogliere queste persone coraggiose che nutrono un pensiero diverso dalla massa?

Cominciamo a rispettare innanzitutto le idee degli altri.

Cominciamo anche dai social network, a volte vedo troppi commenti violenti ed energici. Cominciamo a rispettare anche le persone che la pensano diversamente da noi.

Questo deve essere il primo passo. Se vogliamo migliorare la società, cominciamo noi nel nostro piccolo a cominciare ad ascoltare anche chi la pensa diversamente da noi. Siamo aperti al dialogo e al confronto.

Ci sono troppe persone preoccupate per il futuro. Io con questo video vorrei infondere un po’ di ottimismo e vorrei darvi tanta, tanta, tanta speranza….

1. Nessun uomo può ritenersi sconfitto fino a quando rimane in controllo della propria mente! E in questo la Psicologia Primordiale ci viene in aiuto.

2. Mettiamo il caso che ci sia una alleanza di cervelli sta tramando delle cose brutte. Bene, può essere contrastata con altre alleanze di cervelli che vogliono fare delle cose belle. Ed è qui che dobbiamo essere bravi a sfruttare il potere dei Gruppi Mastermind. Io sono anni che ne parlo e non capisco come mai vengono così sottovalutati.

Adesso, la storia ci insegna che i momenti più difficili, spesso, sono anche occasione di grande cambiamento.

Io ho una domanda per voi e mi farebbe piacere scambiare qualche punto di vista. Fatemi sapere cosa ne pensate.

Secondo voi è arrivato il momento di tornare alle Città Stato? Secondo voi dovremo tornare alle città stato? Quindi città autonome e indipendenti in grado di autogovernarsi?

Fatemi sapere cosa ne pensate. Cioè città, ad esempio, dove una città è libera di decidere per esempio: Noi non vogliamo le antenne 5G, noi non vogliamo questo, noi non vogliamo questo, noi non vogliamo quest’altro.

Non ci può essere una verità assoluta e unica per tutti. Magari ci possono essere più realtà, ognuna con le sue regole. Forse è meglio di sottostare a una realtà globale a una verità globale?

Forse è meglio tante piccole realtà ognuna con la sua identità culturale?

Io ci terrei tanto a sapere la vostra opinione. Fatemi sapere nei commenti.

Come ho già detto in un video precedente sto per mettere su la mia trasmissione televisiva dove intervisterò degli amici scienziati internazionali, faremo chiarezza su molti argomenti, e toccheremo i temi che ho un po’ accennato: la Psicologia Primordiale e Gruppi Mastermind, che sono a mio avviso gli unici due strumenti in grado di potenziare le nostre menti.

Fino a che rimarremo in controllo delle nostre menti, nessun uomo può ritenersi sconfitto!

Se ti è piaciuto questo video condividilo, iscriviti al canale e spero di vederti alla mia trasmissione.