dinamica di gruppo

La Dinamica di Gruppo degli Incroci Incrociati di Zeloni Magelli

La Dinamica di Gruppo che favorisce la Conoscenza nelle Mastermind

Questa Dinamica di Gruppo avanzata per la diffusione e gestione delle conoscenze è una geometria che possiede delle costanti per favorire l’acquisizione di valore e di esperienze durante le attività di Mastermind.

La tecnica evoluta della Dinamica di Gruppo degli Incroci Incrociati viene impiegata nei gruppi Mastermind con tanti partecipanti per favorire una corretta osmosi di conoscenze tra i vari membri.

Questa è la tecnica che viene utilizzata nell’evento mondiale  Simpocean, il Vertice Annuale dei Gruppi Mastermind, dove vengono suddivisi i membri della Lista dei 50 in sottogruppi per dare inizio a più riunioni separate per sfruttare il beneficio delle Mastermind a 4-8 partecipanti.

La geometria si chiude con la cristallizzazione delle competenze in una dinamica globale che interessa tutti i partecipanti.

dinamica di gruppo

Se sei interessato alle dinamiche di gruppo non perderti il mio libro di Psicologia Sociale Gruppi e Dinamiche di Gruppo: Il Contatto nell’ Intergruppo e il Pregiudizio, puoi acquistarlo su Amazon cliccando qui: LEGGI ORA


variazione degli stimoli

La Variazione degli Stimoli Continua di Zeloni Magelli

La Variazione degli Stimoli Continua è una teoria che ho cominciato ad elaborare durante i miei studi universitari di psicologia.

La Variazione degli Stimoli Continua è una scienza per modificare i propri comportamenti e processi mentali per essere più efficaci ed efficienti.

Tutto è nato studiando il programma di ricerche sperimentali di Elton Mayo e Fritz J. Roethlisberge (1924) che avevano avviato presso lo stabilimento della Western Electric Company di Hawthorne (Chicago).

I due sociologi stavano indagando sulla possibile relazione tra la produttività dei lavoratori e l’ambiente di lavoro.

Avevano condotto una serie di esperimenti per conoscere il grado di connessione esistente tra l’illuminazione e il rendimento.

Le rilevazioni basate sul livello di produttività raggiunto nelle diverse condizioni di illuminazione (variazione degli stimoli) avevano confermato una correlazione positiva tra le due variabili produttività e illuminazione.

La variazione degli stimoli causava un miglioramento globale delle prestazioni dei lavoratori e quindi un aumento di produttività dell’intero stabilimento

Ma le ricerche avevano messo in evidenza anche alcuni fattori psicologici latenti che condizionavano il comportamento manifesto degli operai.

I lavoratori che sapevano di essere osservati, attuavano un comportamento più efficiente, quindi gli esperimenti stessi avevano contribuito al miglioramento delle prestazioni lavorative e alla produttività della fabbrica.

variazione degli stimoli

Queste ricerche, insieme ad altre teorie di psicologia, hanno dato vita a quella che è oggi La Variazione degli Stimoli Continua di Zeloni Magelli.

Una scienza per modificare e influenzare i propri comportamenti e processi mentali per diventare più efficace ed efficiente in ogni campo della propria vita.

Questo manuale ad oggi non è acquistabile ed è disponibile solo per i miei clienti e studenti avanzati.

Ma su Amazon puoi trovare altri miei testi per la tua crescita personale e professionale.

Se vuoi diventare un mio cliente o studente privato puoi contattarmi sui miei canali social, mentre se vuoi partecipare ad i miei eventi mastermind vai sulla sezione eventi del mio sito e troverai tutte le informazioni.


teoria della realtà

La Teoria della Realtà di Edoardo Zeloni Magelli

La Teoria della Realtà

Davanti alla mole e alla complessità delle informazioni con le quali dobbiamo confrontarci, tendiamo a ridurre lo sforzo cognitivo e usiamo delle scorciatoie che ci portano ad una percezione approssimativa e distorta della realtà.

La Teoria della Realtà di Zeloni Magelli (2010) afferma:

“L’ uomo non può conoscere la realtà. La realtà è troppo complicata perché si possa sopravvivere in essa senza riuscire in qualche modo a semplificarla e ad ordinarla e questo processo implica una perdita di dati.

Questa perdita di dati da origine ad una realtà distorta che è diversa da quella originaria.”

Ognuno di noi ha le nostre credenze e anche davanti a prove evidenti che dimostrano che siamo in errore tendiamo ad ingannarci ricordando meglio le informazioni in linea con le nostre credenze dimenticando quelle che le disconfermano.

La realtà quindi diventa un nostro inganno, una realtà fatta di consonanze cognitive che in precedenza erano dissonanze.

La percezione errata della realtà ovviamente compromette l’affidabilità del giudizio di un docente sul profitto di un allievo e questo si ripercuote sul sistema economia – scuola – lavoro, innescando una reazione a catena pericolosa.

Nonostante tutto, questa non è una teoria “pessimistica”, perché in fondo non è poi così importante sapere come realmente stanno le cose e conoscere la realtà, lo scopo di ogni uomo è quello di realizzarsi, cercando di raggiungere la felicità e realizzare i propri sogni.

« Alcune persone si arrabbieranno molto se non fossimo in grado di dare un giudizio corretto, io appartenevo a quel gruppo di persone, ma ho cambiato idea. » Dott. Edoardo Zeloni Magelli

Fortunate saranno quelle persone che capiranno il vero significato di questa teoria.

Puoi trovare parte della mia Teoria della Realtà sul libro: Gruppi e Dinamiche di Gruppo: Il Contatto nell’ Intergruppo e il Pregiudizio

Disponibile su Amazon in formato cartaceo e digitale

teoria della realtà