alleanza di cervelli

La Legge dell'Alleanza di Cervelli

Ho sempre commesso una marea di errori nella mia carriera imprenditoriale, ricordo che ad un certo punto mi chiesi:

Qual è la causa primaria del successo, la fonte della ricchezza e del potere dei più grandi imprenditori della storia?

Trovai la risposta studiando i libri di Napoleon Hill. È il Mastermind Group, la Legge dell’Alleanza di Cervelli. La comprensione di questa legge ha cambiato l’intero corso della mia vita.

Ricordo che rimasi talmente affascinato da questa scoperta che cominciai ad avere voglia di saperne di più e volevo viverla personalmente.

Provai a raccontare questa scoperta ad alcuni miei amici imprenditori, però non mi diedero molto ascolto, ad eccezione di Angelo Maria Riccardo Venditti (Studio Bee One) e Alessio Vastano (Quintessence) che accolsero con entusiasmo l’idea di utilizzare il segreto dei più grandi imprenditori della storia.

Cosicché decidemmo di unire le nostre menti individuali per una Alleanza di Cervelli.

Seguirono tre giorni in mezzo alla natura completamente sconnessi con il mondo esterno per sperimentare la legge dell’alleanza di cervelli e il risultato fu sorprendente.

Fu un vero e proprio simposio, una occasione di reciproca ispirazione come spesso avveniva in antichità.

Riuscimmo a stimolare le nostre menti individuali come non mai, vivendo una vera e propria metamorfosi come se ci fosse la presenza di un’altra mente suprema che si era sviluppata dalla nostra armoniosa cooperazione.

E’ un concetto difficile da spiegare ma c’è una frase di Napoleon Hill che può aiutarti a capire meglio:

“Quando due menti si uniscono, creano sempre una terza forza, intangibile e invisibile, che possiamo paragonare a una terza mente, superiore”

Riuscimmo ad integrare le nostre energie mentali con l’intelligenza, l’esperienza, le conoscenze e il potere spirituale di ognuno di noi, costatando come questo segreto sia realmente efficace e potente.

Era noto che anche Henry Ford, Thomas Edison e Harvey Firestone, avessero l’abitudine di andare per i boschi una volta l’anno per un periodo di riposo, di meditazione e di recupero.

E questo legame di armonia che aveva dato vita ad un’alleanza di cervelli era la vera fonte della potenza di ognuno.

Devi sapere che Henry Ford iniziò la sua carriera da zero: era povero, analfabeta e ignorante, però dopo una decina d’anni riuscì a superare questi svantaggi e dopo altri quindici anni era l’uomo più ricco d’America.

E i suoi rapidi successi furono ottenuti soprattutto dal periodo in cui diventò amico di Thomas Edison.

Nella nostra prima esperienza Mastermind non solo generammo tantissime idee di qualità che non sarebbero mai state partorite in ufficio, ma ci accorgemmo che stavamo acquisendo reciprocamente le esperienze degli altri accumulate negli anni tramite studi, tentativi, vittorie, fallimenti ed errori, con un notevole beneficio e vantaggio di risparmio di energie, risorse, tempo e denaro.

Dopo quella esperienza Mastermind abbiamo continuato a frequentarci, abbiamo cominciato a frequentare altri Gruppi Mastermind per acquisire e scambiare ulteriori conoscenze per arrivare al successo e altre per evitare i fallimenti.

Tutt’ora stiamo continuando il nostro processo di arricchimento personale e professionale, consapevoli del fatto che non smetteremo mai di imparare.

alleanza di cervelli

Fortunata è la persona che imparerà a padroneggiare la Legge dell’Alleanza di Cervelli.

Se vuoi sfruttare a pieno questa legge puoi leggere il libro IL POTERE DEL MASTERMIND GROUP, partecipare alla Grande Cena Mastermind IL CENHOLDING DI CAPODANNO o partecipare all’evento che ti fa guadagnare 100 anni di esperienza in soli 7 giorni: HYBRID MASTERMIND

I Mastermind Groups possono fare miracoli per te e il tuo business. Pensa in grande. Allarga i tuoi orizzonti. Quando sei circondato da persone incredibili, puoi fare cose incredibili!


double excess

7 anni senza mutande! Oggi è un giorno speciale

E quella mutandina rossa? Sembrava ieri, invece sono già passati 7 anni da quando ho lanciato la mia prima startup: Double Excess

Non esiste Arte senza la piena libertà di espressione da parte dell’Uomo.

Ma l’Arte, da sempre, ha dovuto fare i conti con un sistema sociale pieno di costrizioni che vuol imporre le proprie regole limitando la libertà espressiva dell’individuo.

E’ ORA DI DIRE BASTA!

Il logo Double Excess della silhouette con le mutandine rosse abbassate è il nuovo simbolo che identifica il massimo grado di libertà espressiva artistica.

E’ un inno alla libertà!

Perché l’Arte non può essere censurata e non deve temere di mettersi a nudo per timore del giudizio altrui.

Oggi sono 7 anni che mi dedico alla promozione e diffusione dell’Arte nel mondo con Double Excess.

La Missione di Double Excess è quella di veicolare l’Arte attraverso la T-Shirt.

E’ così che la T-Shirt diventa una tela bianca dove l’artista è libero di esprimersi.

double excess

L’Arte, troppo spesso chiusa nei musei e nelle gallerie d’Arte, deve uscire, muoversi, giocare e incontrare le persone, e cosa c’è di meglio di indossare una opera d’Arte?

Mentre stiamo attraversando il periodo di massimo degrado culturale e cognitivo della storia dell’umanità, in questa fase di abbandono artistico continuerò a lottare fin quando avrò vita a fianco di Double Excess per diffondere l’Arte nel mondo!

Perché L’ARTE SALVERA’ IL MONDO!

Il mondo ha bisogno di ARTE! Il mondo ha bisogno di DOUBLE EXCESS!

storia del logo double excess

P.s: Il compleanno è della Double, ma il regalo te lo faccio io 🙂
Se vuoi aiutarmi a diffondere l’arte nel mondo, puoi cominciare dal tuo guardaroba 😉

Inserisci il codice EDOBLOG20 su www.doubleexcess.com e avrai un 20% di sconto su tutti i tuoi acquisti!

 

Se vuoi conoscere la storia del logo Double Excess, leggi:

https://zelonimagelli.com/storia-del-logo-double-excess/


storia del logo

Storia del Logo Double Excess - Dalla Band al Brand

Ecco la storia del logo della silhouette con le mutandine rosse!

Suonavo nella band che avevo fondato, i  Double Deuce, ma serviva un cambio di nome per dare una svolta e creare un progetto più serio.

Infatti il nostro nome era già registrato, c’erano molte band, molti locali che si chiamavano in quel modo. (Double Deuce era il locale del film: Il Duro del Road House)

Una sera avevo in testa una canzone di Kid Rock, Roll on, le sue parole mi risuonavano nella testa e mi sono soffermato su una frase “Money and Success” ma ascoltandola superficialmente avevo capito “Money in Excess”.

Mi piaceva un sacco il suono della parola Excess, allora visto che dovevamo cambiare nome alla band e mi stavo scervellando per trovare un’alternativa mi venne in mente di chiamare la band Double Excess.

storia del logo

Oltre al nome serviva un logo di impatto che comunicasse la nostra voglia di essere liberi, di mettersi a nudo e di esprimere i nostri sentimenti attraverso la musica.

Un logo senza paura che comunicasse libertà di espressione! In fondo l’Arte è una forma di trasgressione, di provocazione e di libertà.

Questa è la storia del logo della silhouette con le mutandine rosse abbassate! 🙂

Ogni volta, durante i nostri concerti, c’è sempre qualcuno che mi fa i complimenti per il logo e mi suggerisce di farci delle t-shirt.

Ed eccomi qua! Ho deciso di buttarmi e oggi comincia la mia grande avventura nel mondo dell’imprenditoria.

Oggi è il primo giorno ufficiale del marchio Double Excess 🙂

Voglio unire l’Arte alla Moda, la T-Shirt deve diventare una tela bianca dove gli artisti sono liberi di esprimersi.

storia del logo double excess

L’ARTE SALVERA’ IL MONDO!

Stiamo attraversando una delle fasi più acute di abbandono artistico e degrado culturale. Sostengo che la vera crisi non è economica ma morale.

La crisi economica è una conseguenza della crisi morale. La crisi economica e culturale che stiamo vivendo deve essere contrastata dalla riscoperta dei veri valori e dal riavvicinamento dell’uomo all’Arte.

Con Double Excess l’Arte può essere indossata!

Adesso che conosci la storia del logo, Se ti va, visita il sito www.doubleexcess.com 

A presto!