Fare una Exit - Fare Cash Out della propria Azienda

Fare una Exit – Fare Cash Out della propria Azienda

Stavo facendo una consulenza ad un cliente, lui voleva partecipare al CenHolding per fare una Exit, voleva fare cash out della propria azienda, e poi smettere di lavorare.

Lui ha una azienda che fattura più di 5 milioni di euro all’anno, lui è un bravissimo imprenditore, però c’è un problema.

Il problema è che lui, è troppo fondamentale per la sua azienda. Senza di lui, l’azienda vale zero.

Ora fai molta attenzione a quello che ti sto per dire, facciamo una panoramica generale sull’argomento.

La maggior parte delle persone pensa che fare una exit, sia come la vendita di una casa, tu vendi una casa, ricevi i soldi, e poi non ci pensi più.

È che nella maggior parte dei casi, non funziona proprio così, i passaggi aziendali, avvengono diversamente. Queste dinamiche di acquisizione di una azienda, sono sconosciute alla maggior parte degli imprenditori.

Adesso ti spiego come funziona.

Quando una azienda fa cash out, e viene rilevata da un gruppo, nella maggior parte dei casi, il contratto di cash out, prevede anche la presenza dell’imprenditore all’interno della azienda. Praticamente è come se l’imprenditore, rimane per un po’, a fare il dipendente di se stesso, dopo l’acquisizione. E questo periodo può variare da contratto a contratto.

E spesso c’è anche un Earnout, una parte variabile del prezzo, legata ai risultati dopo l’acquisizione. Questo viene rifatto per ridurre un po’ i rischi dell’operazione.

Quindi fai attenzione, puoi vendere la tua azienda e capitalizzare, però è molto probabile che ti venga richiesto di rimanere a fare il dipendente della tua azienda.

Ti verrà richiesto per un periodo di transizione di guidare l’azienda e questo periodo può essere anche lungo.

Ti confido un segreto, spesso, chi vuole comprare una azienda, vuole comparare anche il fondatore. Per evitare questo, devi formare bene il personale.

Il succo è che non devi essere l’unico cervello della ditta. Fai in modo di lasciare anche altri cervelli in azienda.

Devi fare in modo di vendere l’azienda indipendentemente da te, devi vendere l’azienda senza te dentro.

Cioè, la tua azienda non può essere basata solo sul tuo talento. Se sei tu l’azienda, e poi ti togli, l’azienda muore.

Devi fare in modo, di diventare superfluo alla tua azienda. Lei deve funzionare anche senza di te.

Cerca di rendere pratico e semplice il processo della tua azienda. Lavora anche alla creazione, di un manuale operativo.

Un manuale operativo che descrive ogni aspetto pratico di come funziona il tuo business. Un manuale operativo che può essere consegnato ad un dipendente con un training minimo, che può utilizzare per il suo lavoro.

Comincia a pensare come le grandi catene di franchising, che hanno dei manuali operativi molto dettagliati.

Quindi, se vuoi fare una Exit o Cash Out della tua azienda, va bene partecipare al CenHolding (La Grande Cena Mastermind) per presentarla davanti a investitori e business angel, però fai molta attenzione a quello che ti ho detto.


cena mastermind

Cena Mastermind per Investitori, Business Angel e Nuovi Progetti

Cena Mastermind per Investitori, Business Angel e Nuovi Progetti

Ci state scrivendo veramente in tanti per avere maggiori informazioni sul CenHolding di Capodanno, bene, Il CenHolding di Capodanno è La Grande Cena Mastermind del 29 dicembre.

Vediamo un po’ come è nata.

Per noi di Zeloni Corporation è sempre stata la nostra cena aziendale, era la cena che sanciva la fine dell’anno ma anche il primo giorno dell’anno nuovo. Per questo  l’abbiamo sempre scherzosamente chiamata come “la cena che ti fa guadagnare 2 giorni sulla concorrenza”. Poi cosa è successo. Questa  cena è stata aperta anche ai nostri amici imprenditori e investitori, ed è diventata una vera e propria cena mastermind.

Oggi però che cosa è il CenHolding?

Oggi il CenHolding è una cena che mette in contatto nuove idee e startup con investitori e business angel. È una cena che si divide in 3 parti.

Nella prima parte c’è un breve corso di formazione per capire quali sono i trend del nuovo anno.

La seconda parte è quella delle presentazioni. Infatti le startup avranno uno spazio per raccontare chi sono, e ci sarà anche uno spazio per giovani con nuove idee che vogliono raccontarsi.

La terza parte invece è quella dedicata alle relazioni, che sono la cosa più importante. Ci saranno feedback sulle presentazioni, i partecipanti si possono scambiare idee, consigli, strategie, conoscenze.

Il tutto condito con una bellissima cena.

Questa grande cena mastermind offre un duplice vantaggio.

Da l’opportunità a nuovi imprenditori di trovare finanziamenti privati, e offre nuove opportunità di investimento ad investitori e business angel.

A volte basta davvero una sola cena per rivoluzionare la tua vita e il tuo business.

Se hai davvero tanta fame, ma proprio tanta fame, ti aspetto al CenHolding di Capodanno, La grande cena mastermind del 29 dicembre.


trasferirsi all'estero

Trasferirsi all'estero per cambiare vita? Forse la scelta giusta per te!

Trasferirsi all’estero per cambiare vita? Forse la scelta giusta per te!

Trasferirsi all’estero per cambiare vita potrebbe davvero essere la soluzione per te. Cerca di riflettere.

Un aspetto fondamentale che tratta la Psicologia Primordiale è il luogo dove viviamo. Qual è il posto migliore per te, per le tue passioni e il tuo business? Puoi realizzare i tuoi sogni nel luogo dove stai vivendo? Dove è che vorresti vivere? In quale luogo potresti esprimere al meglio le tue capacità?

Spesso non otteniamo risultati perché ci troviamo in un luogo che non valorizza le nostre capacità.

Se sei un pesce, non puoi stare in un luogo dove vieni giudicato per la tua capacità di arrampicarti sugli alberi. Se sei un pesce devi stare in acqua. È li che puoi realizzare le tue migliori performance. È li che puoi esprimere tutto il tuo potenziale, ed è li che potrai raggiungere grandi risultati.

Tu sei come un seme, che può diventare un albero di successo. Tu hai tutte le carte in regola per diventare un albero forte, robusto che può dare dei frutti straordinari. Però devi crescere nel terreno giusto per te.

Qual è il terreno giusto adatto alle tue qualità? Tu, come ogni seme hai determinate caratteristiche. Ci sono semi che hanno bisogno della sabbia, ci sono semi che hanno bisogno della terra. Ci sono semi che riescono a crescere meglio al caldo, chi invece al freddo. Se tu oggi non sei la versione migliore di te stesso è perché molto probabilmente sei nato in un terreno a te sfavorevole.

Diventa consapevole che non puoi crescere in un terreno che non ti valorizza. Hai bisogno di crescere in un ambiente che stimola la tua crescita, in un luogo che si adatta alle tue caratteristiche.

Il luogo giusto è quello che riesce a tirare fuori la parte migliore di te.

Quindi non colpevolizzarti se fino ad oggi non sei riuscito ad ottenere quello che volevi. Un seme portato dal vento in un terreno a sé sfavorevole non è un cattivo seme. Tu non sei un cattivo seme, hai solo bisogno del terreno giusto per sbocciare. In quale luogo puoi crescere al massimo delle tue capacità?

Ora fortunatamente a differenza di un seme, tu puoi lasciare un terreno povero per andare ad alimentarti in un terreno che ti offre tutto quello di cui hai bisogno. Diventa consapevole del fatto che con un po’ di coraggio puoi costruirti un lavoro e una vita ovunque tu voglia.

Naturalmente adesso non posso sapere se hai voglia di trasferirti all’estero per cambiare vita e lasciare il posto dove ti trovi adesso.

Se ci stai pensando, ti consiglio questo libro: Mollo tutto e vado all’estero di Francesco Narmenni

Tra l’altro ho avuto il piacere di conoscere Francesco, l’autore di questo libro, e posso dirvi che è un ragazzo veramente veramente in gamba. Andate a visitare il suo blog SMETTEREDILAVORARE.it e anche il suo canale YouTube “Smettere di Lavorare”.

Questa è proprio una guida pratica per crearsi una vita migliore in un altro paese. Questo è un lavoro molto ben fatto. Contiene anche i riassunti e le traduzioni delle leggi dei paesi in cui oggi conviene proprio trasferirsi.

Andiamo nei dettagli:

  • Scegliere un paese in base ai propri mezzi e al costo della vita
  • Reperire utili informazioni sulla destinazione (consolati, siti governativi, normative ecc.)
  • Le mete più interessanti
  • Muovere i primi passi (iscrizione all’AIRE ecc.)
  • Comprare casa all’estero (procedure generali, dritte per evitare le truffe, rapporti con il fisco italiano)
  • Trovare lavoro all’estero (canali adatti, professioni richieste)

 

Scegli il posto dove vivere, scegli di vivere in un posto che riesce a tirare fuori la parte migliore di te stesso. Scegli un luogo che riesce a farti esprimere tutto il potenziale che hai. Anche se questo può significare trasferirsi all’estero.

Trasferirsi all’estero per cambiare vita potrebbe essere davvero la scelta giusta per te. Ricorda, con un po’ di coraggio puoi costruirti un lavoro e una vita ovunque tu voglia.


joint venture

Internazionalizzazione e crescita con la Joint Venture

Se vuoi crescere e internazionalizzare la tua impresa non puoi ignorare i vantaggi di realizzare una joint venture.

Che cosa è una Joint Venture?

Una joint venture è un’alleanza strategica tra due o più soggetti (persone fisiche o giuridiche), una forma di associazione temporanea tra imprese che si accordano per collaborare al fine del raggiungimento di un determinato scopo, per la realizzazione di un investimento o progetto comune, in un settore di comune interesse.

Quindi è un accordo per unire le forze fra due o più imprese mirato al progresso tecnologico, allo sviluppo di reti commerciali, distributive, finanziarie o creazione di sistemi industriali.

Si condivide in sinergia costi, rischi, know how, tecnologie, finanze e risorse per raggiungere nel migliore dei modi l’obiettivo comune.

È una formula strategica che permette di accedere ad opportunità che normalmente sarebbero preclusi alle singole imprese, o per via dei grandi capitali necessari, o per gli alti rischi connessi o per via della complessità del progetto da portare a termine.

La Joint Venture può realizzarsi secondo la forma contrattuale o la forma societaria

Joint Venture Contrattuale.

Non si costituisce un nuovo soggetto giuridico, le società partecipanti mantengono la propria autonomia giuridica e stipulano un contratto chiamato “Joint Venture Agreement”, nel quale vengono fissati i ruoli, i diritti e gli obblighi di ciascuna parte per la realizzazione del progetto comune.

Vengono quindi stabiliti gli obblighi per i contraenti, come la suddivisione degli utili, la ripartizione delle perdite, capire quali risorse vengono messe a disposizione e le tempistiche di realizzazione.

Quindi questa è la forma dove due o più imprese mettono a disposizione le loro abilità, capacità e competenze reciproche al fine di ottenere un risultato comune.

Questa forma contrattuale solitamente ha una durata temporale che coincide con le tempistiche di realizzazione del progetto, che è il motivo per il quale essa è stata stipulata. La joint venture viene sciolta o al raggiungimento del risultato o qualora non sia possibile raggiungere gli obiettivi prefissati.

Questa forma è la più diffusa perché richiede minori investimenti iniziali ed è usata anche nei contratti di appalto internazionale.

Joint Venture Societaria.

Le parti di questa alleanza costituiscono un nuovo soggetto giuridico indipendente sotto forma di società: “Joint Venture Company”. Tale forma può avere molteplici strutture, dipende dai relativi paesi. Le società di capitali a responsabilità limitata sono chiamate “Incorporated Joint Venture” o “Joint Venture Corporations”.

Esse sono costituite da un “Main Agreement” e da uno o più “Operational Agreements”. 

Tra i vantaggi naturalmente vi è la facilità di reperire finanziamenti da parte di terzi e anche il nuovo sogetto giuridico diventa il responsabile di eventuali obblighi e responsabilità nei confronti di terzi.

La durata temporale per questa formula può essere anche a tempo indeterminato.

 

Se sei interessato a creare nuove partnership e joint venture non perderti i nostri eventi mastermind.

Se vuoi ulteriori opportunità, sappi che ho incominciato proprio una Joint Venture con International Joint Venture. Se vuoi saperne di più, clicca qui